Post

Visualizzazione dei post da Novembre, 2015

QUEL SILENZIO INUTILE.

Immagine
I bagliori delle loro penombre...piccole cose inutili rese enormi nel silenzio del non sapere cosa dire. In fondo al mare un immenso oceano di pensieri, stracci umani, ultimi resti di chi non ce la fa e poi non dire: " Sei solo mia" ... se poi taci e non riempi il cuore di tanti miei baci. Non ci sarà mai un silenzio che non faccia mai un gran baccano. Tuona d'impeto lasciato, rimbomba l'eco soffiato nei cuori soli, ad ascoltare il vibrar delle parole caparbiamente tenute strette come fossero gemme preziose a coprire quei battiti se pur impetuosi di tanti amori mai stati veri amori. Calpestati, feriti, spesso sostituiti e facilmente dimenticati.

Libertà per tutti.

Immagine
L'uomo ripiegato su se stesso è lo stesso uomo di prima.
Quello che nel poter decidere camminava dritto, sempre avanti.
Quello che ha vissuto, sognato e combattuto.
Quello che ha parlato e ha scelto la sua strada.
Quello che dirà: " Non tornerò più in piedi ",
i miei costretti non vogliono:
Costretto al silenzio.
Costretto alla fuga.
Costretto a sopravvivere.
Costretto a prostituirmi.


Quello che mise nel cuore un sol pensiero: "Libertà".
Ora è tempo di cercare la cordialità di un tempo.
Quella che ad ogni bivio ti dice: "vai di qua o di là"
e se non ti piace, puoi cambiare.
L'uomo ripiegato su se stesso è lo stesso uomo di domani.
Quello che parlerà sempre di un domani.
Quello che lavorerà e potrà stringere le tue mani.
L'uomo ripiegato su se stesso 
è lo stesso uomo di tanti momenti,
precipitato nel panico, mesto, rifugio dei perdenti
per vivere di un unico sol momento di tormenti.

Esistono 5 cose nella vita che non si recuperano:

Immagine
Una pietra dopo averla lanciata..
Una parola dopo averla detta..
Un'opportunità dopo averla persa..
Il tempo dopo esser passato..
L'amore per chi non lotta.

CI TENGONO UNITI.

Immagine
Ci sono versi perplessi,
sembrano diversi.
Ma sono soltanto versi
magari un pò persi.
sono parole
che parlano di voci.
Sono vele
che sanno trasportare.
Sono piccole comete
che lasciano alzare
gli occhi al cielo.
Sono pensieri
che sanno guidare
verso battiti più forti.
Parlano di noi
e segnano il cammino
fino a quando
l'altro ci è vicino.

SOSPIRO.

Immagine
Nasce all'interno di noi stessi.
Quel desiderio di prendere aria.
Come il vento delle stagioni.
A volte lieve.
A volte forte.
Come la notte e il giorno.
Le ali del tempo che va.
Senza ritorno.
Senza inutile rimpianto.
Si diffonde all'esterno.
Come un cambiamento
che non osa cambiare.
Muore, senza un lamento.
Ricorda di noi soltanto
la voglia di prendere aria.
A volte lieve.
A volte, molto forte.
Vorticosamente
sulle ali del vento.